E’ astigiano l’uomo denunciato questa notte dai carabinieri di Alba nel corso di un servizio di controllo del territorio. L’operaio, 40 anni, è stato fermato nella zona della stazione ferroviaria con addosso, infilato nella cintola dei pantaloni, un pugnale dalla grossa lama. L’uomo è stato così segnalato per porto illegale di armi. Gli stessi militari hanno arrestato anche un allevatore di 30 anni residente nelle Langhe che doveva scontare una condanna definitiva a 1 mese di reclusione per porto illegale di armi. L’uomo nel 2008 era stato bloccato ad Asti con un coltello di genere proibito.