Dure condanne al tribunale di Asti per orafi alessandrini accusati di riciclaggio di oro   rubato da nomadi astigiani in case delle provincie di Asti e Alessandria. Il giudice   Francesca Di Naro a conclusione di un processo con rito abbreviato ha condannato a   4 anni di reclusione Carla Negro abitante il  campo nomadi di Revignano. Stessa pena   per Natale Malvasi gioielliere di Alessandria; 3 anni e 4 mesi per i colleghi Gino   Giusti e Gabriele Chiappetta.   La vicenda era iniziata nel giugno del 2014 a Revignano dove i carabinieri avevano   sequestrato 3 chilogrammi di oro e gioielli a Malvasi e Giusti  appena acquistati per   20 mila euro da Carla Negro. L’oro doveva essere consegnato al loro concittadino   l’orafo  Gabriele Chiappetta.