Doppio salvataggio nel giro di una manciata di ore da parte dei carabinieri e della polizia ferroviaria di Asti che hanno evitato il suicidio di due persone.
Dopo il tentativo dell’operaio astigiano che voleva gettarsi sotto il treno all’altezza della Saclà, nella tarda serata, invece, i carabinieri sono intervenuti in risposta a una chiamata al 112 che segnalava una donna in evidente stato di alterazione psicofisica su un balcone di una palazzina del centro storico di Asti. Immediato l’arrivo di una pattuglia del radiomobile che intuita la gravità della situazione ha tentato ogni strada per evitare che la signora si gettasse nel vuoto. I due militari hanno infatti sfondato la porta dell’alloggio al secondo piano dello stabile, riuscendo poi a immobilizzare la 49enne, affidata quindi alle cure del 118.