Ad Asti, è previsto per oggi in tribunale il processo per un traffico di oro tra nomadi e commercianti orafi di Alessandria. Nell’udienza precedente il procuratore della repubblica Vincenzo Paone al termine di una serrata requisitoria aveva chiesto pesanti condanne e oggi dopo l’intervento della difesa è prevista la sentenza. La storia è iniziata nel giugno del 2014 nei pressi di un campo nomadi di Revignano. I carabinieri avevano sequestrato a due commercianti di Alessandria Natale Malvisi, 61 anni, e Gino Giusti, 64 anni, ben tre chilogrammi di oro e gioielli. I preziosi erano stati comprati poco prima per 20mila euro al vicino campo nomadi da Carla Negro, 43 anni. L’oro doveva essere consegnato a Gabriele Chiappetta, 44 anni, un altro commerciante orafo alessandrino. Ecco le condanne chieste dalla pubblica accusa: 5 anni di reclusione per Carla Negro, 4 anni per Natale Malvasi, 3 anni e 4 mesi per Gino Giusti e Gabriele Chiappetta.