CARABINIERI 112 gazzetta d'astiI carabinieri di Albisola, in collaborazione con i colleghi del nucleo operativo di Asti e di Mondovì, hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal giudice di Savona nei confronti di quattro giovani nomadi ritenuti responsabili di furti, ma anche truffe e raggiri ai danni di anziani. Secondo gli accertamenti degli investigatori i quattro si presentavano come dipendenti di enti pubblici e con il pretesto di verifiche su contatori di gas o luce riuscivano a entrare nelle abitazioni delle vittime, impadronendosi di denaro e gioielli. Le indagini sono scattate grazie alla denunce delle vittime che hanno descritto con dovizia di particolari gli episodi. Dalle perquisizioni dei ragazzi i militari sono riusciti a recuperare refurtiva per circa 200.000 euro. I furti risalgono alla fine del 2014, concentrati nella zona del Savonese. Nei guai sono finiti Edmar Agazzi, 25 anni, di Mondovì, Evelin Ballarin, 26, di Asti, Pietro Logan Agazxi, 32, di Asti e Jacqueline Vezzoso, 25, di Asti. Le indagini sono ancora in corso per verificare se la banda abbia compiuto altri colpi.