Il governatore della regione Piemonte Roberto Cota esprime cordoglio nei confronti della popolazione emiliana violentemente colpita da una lunga serie di scosse telluriche che hanno causato diverse vittime. “Vorrei esprimere il più sentito cordoglio a nome di tutti i piemontesi per?le vittime del nuovo evento sismico che ha colpito l’Emilia – ha dichiarato Cota -. La nostra?Protezione Civile è sul posto con un campo operativo da alcuni giorni ed? è a disposizione secondo necessità in coordinamento con le altre?strutture operative”.
Intanto sale a 13 il numero delle vittime dell’ultima violenta scossa di questa mattina. Poco dopo le 9 la terra ha tremato ancora, con epicentro nel Modenese e una magnitudo pari a 5.8. Una scossa violenta che si è avvertia anche in altre regione fra cui il nostro territorio. Poi, poco dopo le 13, un altro terremoto, di magnitudo 5.4, ha fatto tremare l’Emilia e tutto il nord Italia. Fortunatamente nell’Astigiano non si sono registrati danni e anche i tre vigili del fuoco del comando di via Marello partiti ieri per prestare soccorso nel Ferrarese pare stiano bene.