Home » Cronaca » Ad Asti lutto cittadino per le esequie del tabaccaio ucciso sabato scorso

Ad Asti lutto cittadino per le esequie del tabaccaio ucciso sabato scorso

Manuel Bacco è stato ucciso in un tentativo di rapina nella sua tabaccheria di corso Alba5Proclamato il lutto cittadino ad Asti per la giornata di lunedì, quando si terranno i funerali di Manuel Bacco, il tabaccaio ucciso la scorsa settimana mentre era sul suo posto di lavoro.

“Il grave delitto ha toccato nel profondo la comunità astigiana, che si è sentita offesa nei suoi valori più profondi dalla vigliaccheria di chi ha approfittato del possesso dell’arma per spezzare la giovane vita di un ragazzo che era al lavoro” ha scritto nell’ordinanza il sindaco Fabrizio Brignolo.

“La proclamazione del lutto cittadino vuole essere un segno di solidarietà alla vedova e ai congiunti di Manuel Bacco, che si somma a quella espressa da tutta la cittadinanza che si è spontaneamente stretta intorno alla famiglia”.

“L’Amministrazione comunale raccogliendo la spontanea partecipazione ed il sentire convinto della nostra comunità, intende inoltre farsi portavoce dello sdegno per il vile atto di violenza; riaffermare il primato dei valori della convivenza civile e dello stato di diritto; farsi portavoce del desiderio di un’ azione incisiva da parte di tutte le istituzioni sul fronte della sicurezza dei cittadini, mediante l’adozione dei provvedimenti necessari affinché gli operatori a questo preposti siano messi in condizione di operare al meglio, con mezzi adeguati, con norme di legge che consentano una effettiva azione preventiva e repressiva e che consentano di riaffermare il principio della certezza del diritto e della pena” si legge nell’ordinanza del sindaco.

Nel provvedimento si legge infine che con la proclamazione del lutto cittadino si vuole “richiamare l’intera comunità e tutte le persone che rivestono ruoli di responsabilità ad un’azione condivisa e incisiva volta a ripristinare  nella nostra comunità garanzie di sicurezza e serenità”.

Con l’ordinanza il sindaco dispone, per la giornata di lunedì, l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali e l’effettuazione di un minuto di silenzio negli uffici comunali alle ore 9,30 e invita tutti i cittadini, le istituzioni pubbliche, le organizzazioni sociali, culturali, produttive e i titolari di attività private di ogni genere a manifestare il proprio cordoglio nelle forme ritenute opportune, anche quali la sospensione delle rispettive attività, con esclusione dei servizi indispensabili e obbligatori, durante il corso della cerimonia funebre, cioè dalle 9,30 alle 10,30.