Home » Cultura » Incontri e autori astigiani al Salone del Libro di Torino

Incontri e autori astigiani al Salone del Libro di Torino

È iniziato ieri, giovedì 18 maggio il Salone del Libro di Torino, annuale appuntamento sotto la Mole con i libri e la letteratura che anche quest’anno offre diversi spunti legati all’Astigiano e ai suoi autori. Oggi, venerdì 19 maggio, la Fondazione Goria alle 14,30 presenta il libro “Maestri di Territorio per uno sviluppo da inventare”: l’esperienza di due edizioni del Master universitario in management e creatività dei patrimoni collinari e la collaborazione al progetto di valorizzazione del Romanico Monferrato, sono i temi che verranno affrontati dalla Fondazione Giovanni Goria insieme a Riccardo Beltramo, Federica Emanuel, Marco Goria e Carlo Cerrato (Sala Arancio). Sempre oggi  la Sem presenta i suoi autori tra cui Laura Calosso al Caffè Letterario alle 18,30: insieme a Calosso, che ha da poco dato alle stampe con la neonata casa editrice “La stoffa delle donne”, ci saranno anche anche Tommaso Avati, Sara Kim Fattorini, Piernicola Silvis e Roberto Venturini.  Renata Sorba sarà presente nello Spazio Piemonte – Sala Arancio sabato 20 maggio alle 15,30 in un incontro organizzato dall’ Associazione Culturale di Volontariato ONLUS di Asti  “La Poesia salva la vita” insieme agli altri associati Massimo Apicella, Angela Berrino, Vittoria Bruno, Giancarlo Chirico, Giovanni Cianchetti, Francesco Di Dio, Assunta Fenoglio, Davide Ghezzo, Andrea Maia, Franco Matacchioni, Benito Patitucci, Francesca Letizia Piccione, Viviana Sgorbini. Diversi gli appuntamenti in cui sarà coinvolto il giornalista Domenico Quirico: l’incontro “Hospitalia: antichi ospedali nelle fotografie di Elena Franco” sabato 20 maggio alle 18 in Sala Arancio, e alle 19 “Fake news e migranti” nello Spazio Open Science dell’Università di Torino a cura del Dipartimento Culture, Politica e Società dell’Università di Torino (oltre a Quirico saranno presenti Anna Masera e Niccolò Zancan); il grande inviato di guerra sarà soprattutto protagonista in Sala Rossa domenica 21 maggio di “Le guerre, le migrazioni e il male del mondo” domenica 21 maggio alle 15,30. Sabato 20 maggio alle 18,30 nella Libreria Capo Horn (Sezione Salone Off, via Lancia 31/20 a Torino) incontro con la giornalista Manuela Caracciolo autrice del libro “Quella notte a Merciful Street” per Trenta Editore; domenica 21 maggio si bissa nell’Arena Piemonte (Spazio Piemonte) alle 19 con l’incontro dal titolo “Biscotti alla lavanda” organizzato dal Concorso letterario nazionale Lingua Madre. Alessandra Appiano presenterà il suo ultimo romanzo “Ti meriti un amore” domenica 21 maggio alle 14,30 nello Spazio Eventi in compagnia di Alessandra Comazzi e Margherita Oggero. Sempre domenica, ma alle 17, in Sala Arancio, nell’incontro “Persona e salute, rapporto inscindibile per una sanità di valore” Tiziana Stobbione sarà tra i relatori. La bioeticista ha da poco pubblicato per FrancoAngeli il libro “Valore e sanità. Un binomio possibile che mette al centro la persona anche in tempi di crisi” che, partendo dagli aspetti puramente economici legati al nuovo contesto organizzativo aziendalistico, presenta un percorso di ricerca teso a indagare quali caratteri abbia assunto il concetto di valore in sanità. Nell’ultima giornata del Salone, lunedì 22 maggio, alle 13,30, la mediatrice culturale Sabina Darova sarà tra le premiate del XII concorso letterario nazionale Lingua Madre (Arena Piemonte).  Alle 14 invece,  in Sala Rossa, si terrà una speciale anteprima del festival Passepartout: Ennio Caretto e Furio Colombo dialogheranno su “Cosa resta di John F. Kennedy nell’era di Trump”. Il 29 maggio infatti cade il centenario della nascita di John F. Kennedy, il popolare presidente della Nuova frontiera, della corsa alla Luna, dei diritti civili, del momento più drammatico della guerra fredda; i due grandi giornalisti che lo conobbero e raccontarono la sua vita e il suo assassinio, metteranno a confronto la sua America con quella del presidente Trump. Sarà presente la presidente della Fondazione Biblioteca Astense “Giorgio Faletti” Roberta Bellesini. La casa editrice astigiana Scritturapura presenta al Salone il proprio catalogo nello stand G60 padiglione 2 tra progetti internazionali e locali “Uscirà a breve- fanno sapere dalla casa editrice – anche un prezioso volume dedicato a un particolare aspetto finora poco indagato del patrimonio artistico pre-rinascimentale tra Asti, Langhe e Monferrato”.