Home » Cultura » Storie e segreti del Monferrato domenica a Montemagno

Storie e segreti del Monferrato domenica a Montemagno

Montemagno_aeree_04MONTEMAGNO – La storica location della Casa sul Portone nel cuore del borgo medievale di Montemagno  ospiterà domenica 18 gennaio, grazie all’organizzazione da parte del Comune di   Montemagno, un pomeriggio dedicato alle storie e ai misteri dell’ultimo sito Unesco d’Italia. In particolare il Monferrato, con il suo ruolo storico nel Risorgimento, il suo ricco patrimonio religioso e i tanti flussi migratori verso terre lontane come l’Argentina sarà protagonista dell’incontro, fissato per le 16, nel quale  l’autore e giornalista Claudio Galletto racconterà le vicende che hanno ispirato i suoi tre  romanzi, tutti legati a elementi reali della storia e dei luoghi del Monferrato.
In particolare   l’ultima pubblicazione dal titolo “Io Adoro” porterà a viaggiare in un Monferrato misterioso,  sulle strade legate alla storia di famiglia del pontefice Papa Francesco, personaggio che   è il più celebre simbolo del legame migratorio fra Monferrato e Argentina.
A segnare il   viaggio la luce di tre pietre preziose e antichissime che accomunano i tre romanzi, pur  restando tre opere indipendenti fra di loro.
Di sfondo alle vicende narrate nelle opere figura   anche una famiglia che ha avuto esponenti a Montemagno: la discendenza dei Cassone- Dell’Aglio vissuta nel borgo astigiano nella persona di Ermelinda Dell’Aglio Ferraro è   la reale testimonianza di come il Monferrato abbia vissuto l’epoca risorgimentale in netta   vicinanza con i più alti statisti e sovrani, anche attraverso intrighi e passioni.
Saranno proiettati  video e docu-fiction (realizzati dal giovane filmaker moncalvese Alberto Riccio) con   riprese suggestive, immagini e voci del Monferrato misterioso.