Home » Cultura » teatro » “Il Tunnel (La storia di Marie)” alla Casa del Teatro 3

“Il Tunnel (La storia di Marie)” alla Casa del Teatro 3

-6L’associazione culturale Casa del Teatro 3 – L’arcoscenico presenta per la serata del 27   gennaio un monologo scritto e diretto da Sergio Danzi e interpretato dalla giovane attrice   Monica Mana: “Il Tunnel (La storia di Marie)”.
E’ la storia di una ragazza come tante, inizia nel 1940 e ha fine nel ’43. Una storia di sogni   e speranze, di amore e progetti frantumati dalla crudeltà della guerra e dalla sventura   di far parte di una minoranza “sbagliata”.

“E’ uno spettacolo che abbiamo pensato per i   giovani – scrive Ileana Spalla dell’Arcoscenico –  per questo sul palco c’è una loro coetanea, perché in ogni guerra sono loro a   rimetterci di più, perché a quell’età si vivono i momenti fondamentali per forgiare il proprio   futuro e non si può permettere a nessuno di distruggerlo, gli orrori delle guerre nella   storia non devono essere dimenticati e nessuna guerra giudicata abbastanza distante   geograficamente per essere ignorata. Vorremmo schierarci non solo al 27 gennaio e al 25   aprile contro chi inneggia all’odio e ancora cerca il “nemico” citando Brecht: “La guerra che   verrà non è la prima. Prima ci sono state altre guerre. Alla fine dell’ultima c’erano vincitori   e vinti. Fra i vinti la povera gente faceva la fame. Fra i vincitori faceva la fame la povera   gente egualmente”.

“Monica Mana – spiega ancora Spalla -, la nostra attrice appena diciassettenne, frequenta il Liceo Classico Vittorio   Alfieri di Asti e segue i corsi proposti dall’Arcoscenico dal 2005, è stata protagonista   del film “Zoè” del regista Giuseppe Varlotta quando aveva nove anni, ha partecipato   allo spettacolo “La stanza di passo” (regia di Sergio Danzi) che ha debuttato nella   stagione 2009 di “Parole d’artista” organizzata dal teatro di Dioniso di Valter Malosti,   nel 2013 comincia la collaborazione con l’associazione Vertigo per “Schermi di carta”   con la regia di Ileana Spalla; ha fatto parte dei 35 attori che si sono esibiti in piazza   San Secondo in occasione di AstiTeatro 35 e dello spettacolo itinerante “Una nessuna   centomila”, collaborazione astigiana al laboratorio di drammaturgia al femminile   condotto ad Alessandria da Daniela Tusa e Allegra De Mandato, infine l’anno scorso   si è conquistata la finale di ATtori DOC “Premio Luigi Vannucchi” e ha partecipato alla   manifestazione “Visonaria” organizzata da Alessio Bertoli a Nizza Monferrato nella serata   con La Locanda delle Fate”.

Appuntamento martedì 27 in via Scarampi 20 alle 21,15. Ingresso € 5,00.