Home » Primo Piano » ambiente » Torna Riciclarte per parlare di ecologia con creatività

Torna Riciclarte per parlare di ecologia con creatività

Torna Riciclarte la curiosa e vivace manifestazione di fine maggio che tratta di ecologia attraverso l’arte e la creatività. Sabato 27 maggio  dalla 9.30 alle 19 sotto i Portici Anfossi di piazza Alfieri e in piazza Italia.
Alla sua quindicesima puntata, conferma la promessa di coinvolgere le scuole ( dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° e 2° grado) di Asti e provincia, proponendo ogni anno un tema su cui cimentare la fantasia e… le mani.
Filo conduttore di questa edizione  gli spaventapasseri, quei simpatici fantocci utilizzati per allontanare in modo innocuo i volatili grazie alla presenza di colori sgargianti, materiale riflettente (ad esempio carta argentata) e parti mobili (fili, stracci…), per proteggere il raccolto dei contadini e gli alberi da frutto dal pur legittimo assalto famelico.
Niente di meglio per significare il proposito della manifestazione: riciclare, va bene, meglio, come ricordava Bruno Munari, “se da cosa nasce cosa”. E allora materiali di recupero,  due bastoni di legno, un’intelaiatura,  rametti per mani e  braccia, paglia, foglie  tappi di plastica per dare forma. E il risultato è tutto da vedere.
I  “barabaciu” che ai tempi della campagna connotavano i campi d’estate ora fanno bella mostra di sé, fissi o svolazzanti negli orti un po’ dovunque, a incentivare forme bio compatibili di disturbo degli alati invasori. Oppure a farci allegra compagnia con inedite sembianze di guardinghi contadini vestiti alla belle e meglio.
Sarà uno spazio-mostra a darcene l’idea, come esse sono state elaborate dai molti “piccoli creativi” nelle attività di laboratorio, dove giocando alla ”differenziata” hanno imparato divertendosi.
Ma Riciclarte mostra pure la potenzialità “green” del recupero, del riciclo, di una nuova vita per oggetti classificati, inutili o da buttare. Da alcuni anni infatti ospita una sezione rivolta ad artisti, hobbisti, operatori dell’ingegno e artigiani del nostro territorio, associazioni culturali e benefiche a dare l’idea che la pratica delle tre “R”(riciclo, riuso e riduco) sta diventando molto più di un consiglio, o “una moda”, ma anche un mestiere o un’attività economica.
Il nonno hobbista, la creativa, l’introverso, l’artigiano innovativo e i gruppi scolastici. Tutti portatori di idee positive, tirando fuori genio e  intelligenza. per valori comunque grandi e comuni.
Dopo il successo delle scorse edizioni, anche quest’anno l’iniziativa si aprirà con l’intrattenimento corale degli alunni della scuola Gramsci e l’Associazione Musica Insieme 96, che ci dimostreranno che la musica non è solo “l’arte dei suoni” ma è anche espressione della storia, della società, della cultura di ogni popolo della terra.
Successivamente sarà la volta delle allieve del laboratorio di Moda dell’Istituto Castigliano, le quali, indosseranno abiti ed accessori realizzati con stoffe e vestiti riciclati, costruiti appositamente sul tema degli spaventapasseri. Ospite d’eccezione con uno spettacolo di animazione sarà  Vincenzo Tartaglino,  esperto in marionette.
Nel pomeriggio sarà la volta degli “angioletti del riciclo”,  un vivace  gruppo di alunni dell’ Istituto Comprensivo 1, che intratterranno i passanti con  volantinaggio e “lezioni di riciclo”.
La manifestazione, promossa da Assessorato Istruzione e Assessorato Ambiente della Città di Asti vede la collaborazione di ASP, GAIA, ma soprattutto degli Ecovolontari e dei giovani del Servizio Civile Nazionale, Francesco Pizzulo e Claudia Adamo, senza i quali la manifestazione non si sarebbe potuta realizzare.
RiciclArte ha avuto il sostegno economico di COMIECO – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, con sede in Milano,  che ha reso possibile la realizzazione dell’evento.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA
Dalle 10.30 alle 19.00 – sotto i Portici Anfossi di Piazza Alfieri e Piazza Italia

Spazio Scuole

Esposizione di Spaventapasseri realizzati con materiale di recupero, creati dalle seguenti scuole partecipanti durante lo svolgimento dei laboratori didattici “…Aspettando RiciclArte 2017”:.

–          Scuola Infanzia Miroglio 1^A-B-C-D-E
–          Scuola Infanzia Cattedrale 1^A-B-C-D
–          Scuola Infanzia Agazzi 1^A-B-C
–          Scuola Infanzia XXV Aprile 1^ G-H-I
Scuola Primaria Baussano 3^ A
Scuola Primaria Gramsci 3^A-5^A
Scuola Primaria Cavour 2^-5^A

Intrattenimento corale – da parte degli alunni della scuola Gramsci in “coro”e l’Associazione Musica Insieme 96.

Sfilata di abiti creati – con tessuti di recupero a cura delle allieve del corso di moda dell’I.I.S.A. Castigliano.

Mostre:
– Sagome, marionette e gioielli: come usare gli scarti in modo creativo”- Liceo Artistico B. Alfieri

– Elaborati degli allievi della Scuola di fumetto e animazione animazione a cura degli studenti del Liceo Artistico B. Alfieri.

– Opere realizzate dai detenuti – Sala hobbies Casa di Reclusione di Asti

Laboratorio creativo attraverso il riuso di carta e cartone ed esposizione delle opere create durante la giornata – a cura dell’Associazione Universi Sensibili.

Spazio espositivo a cura di artisti, hobbisti, artigiani, operatori dell’ingegno, associazioni culturali e benefiche del nostro territorio

Stand istituzionali:  Città di Asti, GAIA Spa, ASP, Provincia di Asti.