Home » Primo Piano » appuntamenti » Al Teatro Alfieri si presenta “TrinTrunTran

Al Teatro Alfieri si presenta “TrinTrunTran

TEATRO ALFIERIDomenica 18 gennaio, al Teatro Alfieri di Asti, alle ore 17, presentazione del libro  di Livio Musso intitolato “TrinTrunTran”.

“TrinTrunTran. Persone, cose, ricordi della Asti andata”, è inserito nel cartellone teatrale del Teatro  Alfieri, tra gli spettacoli definiti “Ed anche…”, fuori abbonamento.  Il  lavoro  di  Musso,  che  si  basa  anche  su  racconti  di  amici,  descrive  la  stessa  Asti  raccontata  attraverso la recente Mostra Rinascita, che ha animato la vita culturale astigiana.  Come  per  i  primi  tre  libri  autobiografici  di  Musso:  “Maniman”,  “Fulandran”  ed  “Ambaradan”,  la  Biblioteca  Astense  sarà  la  madrina  di  “TrinTrunTran”  che  diventa  il  primo  incontro  di  “Passepartout  en  hiver”,  nel  giorno  magico  in  cui  sarà  inaugurata  la  sua  nuova  sede  intestata  a  Giorgio Faletti.

La presentazione e lo spettacolo del Teatro Alfieri costituiranno un pomeriggio dedicato al “Cuore  ed ai suoi affanni”.  Infatti, l’autore di “TrinTrunTran” Livio Musso e l’editore Roberto Bona della Tipografia Astese  Editrice, hanno deciso che una parte del ricavato della vendita del libro sarà messa a disposizione  per contribuire all’acquisto di attrezzatura utile alla cardiologia.
La presentazione del libro, 664 pagine ricche di centinaia di fotografie ed illustrazioni, moltissime  messe  a  disposizione  di Musso  da  amiche  e  amici,  si  snoderà  attraverso  lo  spettacolo  al  quale  hanno aderito, nel nome del Cuore e perché amici di Livio Musso, tanti artisti.

In ordine alfabetico:  Piero Cotto – Beatrice Dalì – Carlo De Bortoli – Aldo Delaude – Monica Fantini – Palmarosa Band –  Paolo Raviola.  Due ore di musiche, canzoni, letture, proiezioni, per festeggiare 35 anni di Asti, dalla Guerra agli  Anni Ottanta.  Inizio dello spettacolo, che è ad ingresso gratuito, alle ore 17 precise.  Tutti sono invitati a stringere tra le mani “TrinTrunTran”, sapendo che, sfogliandolo e leggendolo,  sicuramente  si troveranno a  fare i conti col Cuore, con la parte più tenera e  sentimentale del  suo  coinvolgimento: quella dei ricordi.