Home » Primo Piano » attualità » Quella “casa di vetro” che dovrebbe essere il Comune: la Giornata e il portale della Trasparenza

Quella “casa di vetro” che dovrebbe essere il Comune: la Giornata e il portale della Trasparenza

Municipio di AstiUna tastiera, due persiane e una finestra che guarda alla facciata barocca del Municipio. Così Moise, il più estroso dei vignettisti astigiani, ha sintetizzato efficacemente in un logo, la volontà di moderna trasparenza che la città promuove, con un “portale” dedicato e il 5 dicembre con una Giornata dedicata all’informazione.

“Un cittadino più consapevole di tutto quel che lo riguarda e di cui può disporre – spiega il vicesindaco Davide Arri nella sua veste di assessore con delega alla legalità e la trasparenza – è lo sforzo per la pubblica amministrazione di dire quel che fa, di dirlo meglio per non vederci  solo  burocrazia e imposizioni”.

La giornata, il prossimo venerdì  5 dicembre, presentata come Municipio Aperto, ha lo scopo di favorire la partecipazione dei cittadini alle attività dei Comune, la conoscenza dei servizi resi e la loro accessibilità.

Il portale, dalla home page della città di Asti, cliccando “Amministrazione trasparente”, contiene le indicazioni di legge, i documenti, le informazioni e i dati concernenti l’organizzazione dell’Ente, le sue articolazioni,attività e le modalità di realizzazione.  Secondo il decreto legislativo, il n. 33 del 14.03.2013  “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” sono proprio i siti istituzionali il motore e l’opportunità per “favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche” (art. 1.1)

Venerdì 5 dicembre si susseguiranno quindi visite guidate al “palazzo comunale”, con personale “delegato alla trasparenza” che illustrerà il portale e la sua fruibilità da parte del cittadino. Dalle ore 9.30 poi un incontro a più voci nella ex sala consiliare per evidenziare i benefici e i rapporti che intercorrono tra trasparenza e legalità in quella “casa di vetro” che sempre più dovrà essere il Comune. Parteciperanno Alessandro Militerno dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, in platea saranno presenti anche studenti delle scuole secondarie di secondo grado, Isabella Sorgon referente provinciale di Libera e il sindaco di Grugliasco, Roberto Montà, presidente di Avviso pubblico, le due organizzazioni che si battono per il rispetto del principio di legalità e Valentina Scioneri, project manager del Centro di ricerche e studi su sicurezza e criminalità.