“Un sassolino nello stagno della questione delle politiche giovanili della città di Asti” così i Giovani Comunisti definiscono in una nota stampa l’incontro pubblico di ieri, domenica, al quale hanno partecipato tra gli altri il consigliere comunale Enrico Panirossi e l’assessore Marta Parodi.
Parodi  ha illustrato la situazione attuale delle politiche giovanili per Asti e la presenza di alcune iniziative specifiche come l’Informagiovani di piazza Roma. L’assessore ha anche chiesto di elaborare proposte che potranno venire discusse in commissione consiliare. “Per questo chiediamo a tutte le realtà giovanili astigiane interessate a questo argomento di muoversi e collaborare unitamente per creare proposte concrete da portare all’attenzione dell’assessore e del consiglio comunale –  ha detto il coordinatore provinciale Giovani Comunisti Davide Bella -. A questo proposito è attivo l’indirizzo e-mail politichegiovaniliat@gmail.com o si può utilizzare il gruppo Facebook in costruzione dal nome “Politiche Giovanili Asti”. Inoltre invitiamo gli interessati a iscriversi all’albo per la democrazia partecipata e utilizzare questo strumento per partecipare alla 6° commissione consiliare “Sport, Istruzione, Università, Politiche giovanili e del lavoro”.