Home » Primo Piano » attualità » Dopo AstiParcheggi, pronte due App per usare più facilmente i bus dell’Asp

Dopo AstiParcheggi, pronte due App per usare più facilmente i bus dell’Asp

Dopo AstiParcheggi, l’Asp è pronta a lanciare l’App AstiSmartBus, che consentirà di acquistare il biglietto e l’abbonamento per le linee urbane.
La nuova App, operativa dal 1° febbraio, è sviluppata insieme al Comune di Asti ed è parte integrante del progetto AstiSmartCity, un sistema di applicazioni per utilizzare al meglio i servizi offerti dalla multiutility astigiana.
I bus dell’Asp, inoltre, sono entrati nel circuito Moovit: d’ora in poi, in qualsiasi momento, l’utenza potrà ottenere indicazioni sul tragitto più veloce, individuare la linea più comoda e la fermata più vicina al punto in cui si trova.
Entrambe le applicazioni sono disponibili gratuitamente per iPhone, Android e Windows Phone.
AstiSmartBus, come AstiParcheggi, utilizza il circuito di pagamento mobile Bemoov, realizzato dal Consorzio Movincom (oltre 1.200 servizi disponibili), attraverso il quale è tra l’altro possibile pagare la sosta e acquistare i titoli di viaggio del trasporto pubblico locale in molte città italiane.
Moovit è invece la App, a cui d’ora in poi anche Asti legherà il proprio nome, per il trasporto pubblico più utilizzata al mondo: attualmente è usata da 50 milioni di persone in più di 1.200 città, in 65 paesi del mondo, in 48 lingue.
Il loro sistema di funzionamento sarà presentato mercoledì 25 gennaio nella conferenza stampa ospitata alle 15 nella sede Asp di corso Don Minzoni 86.
Interverranno il sindaco Fabrizio Brignolo, la presidente Asp Giovanna Beccuti con l’amministratore delegato Paolo Golzio, e Riccardo Cavalitto, responsabile Marketing del Consorzio Movincom.