Il vescovo di Asti Francesco Ravinale ha salutato i fedeli in una Cattedrale gremita. Dopo 18 anni al servizio della Chiesa astigiana padre Francesco, al compimento dei 75 anni, ha presentato le sue dimissioni come previsto dal Diritto Canonico. Al suo posto è stato nominato don Marco Prastaro che domenica 21 ottobre dopo la solenne cerimonia di ordinazione episcopale farà il suo ingresso come vescovo.

Oggi, domenica 14 ottobre, mons Ravinale, ora amministratore apostolico della chiesa astigiana fino all’ordinazione di don Prastaro, ha celebrato una messa nella quale si è congedato dalla comunità astigiana.

Padre Francesco ha ringraziato tutti. “Me l’ha insegnato la mia mamma a dire grazie ed è tra i grandi insegnamenti che mi ha dato, immaginate se posso non dirlo oggi. Sono riconoscente di avervi qui perché condividiamo anche questo passo e domenica prossima uno ancora più bello”, ha dichiarato dopo l’Omelia.

“Nel passato ringrazio il Signore per essere stato un uomo fortunato perché come il giovane del Vangelo sento di essere stato fissato dal Signore, che mi ha voluto bene. Spero che tutti abbiate la stessa fortuna e signore dica Seguimi. Adesso guardo in avanti: adesso il Signore mi sta dicendo Lascia quello che hai e mettilo a disposizione di una Chiesa che deve proseguire il suo cammino e farlo con forza rinnovata. Sono contento di lasciarlo in mano ad altri perché ho sempre predicato un cammino di speranza, l’ho detto dalla mia prima lettera. E questo pretende avvicendamenti e rinnovamento. È bene che ci siano forze nuove. Non mi lamento con il signore per questo distacco e canterò in eterno l’amore del Signore che mi ha donato la possibilità di camminare per un lungo periodo con la Diocesi più bella del mondo”.

Foto di Roberto Signorini